La vostra opinione è importante per noi! Partecipate al nostro sondaggio e avrete la possibilità di vincere un premio.

Perché NON utilizzare cavi patch corti

Pubblicato il 22. Giugno 2023
Cavi patch corti

I cavi patch sono ampiamente utilizzati nelle reti di computer per collegare dispositivi come computer, router e switch. Alcuni amministratori di rete preferiscono utilizzare cavi patch corti, di lunghezza inferiore a 50 cm, per mantenere un cablaggio ordinato e pulito. Tuttavia, il loro utilizzo può causare alcuni problemi.

I problemi dei cavi patch corti

L'uso di cavi patch corti può sembrare conveniente in un primo momento, ma non è conforme agli standard internazionali e comporta un peggioramento delle prestazioni dell'hardware e problemi nel rack. 

I cavi patch corti non sono coperti dallo standard ISO/IEC11801, che è uno standard riconosciuto a livello internazionale per la progettazione e l'installazione di sistemi di cablaggio per la trasmissione di dati negli edifici.

Perché i cavi patch corti, inferiori a 50 cm, non sono coperti da questo standard? Uno dei motivi è che possono causare problemi come il Near-End Crosstalk (NEXT) e il Return Loss (RL). 

Lo standard ISO/IEC11801 garantisce che l'infrastruttura di rete abbia prestazioni e affidabilità elevate. I cavi patch corti non conformi allo standard possono compromettere le prestazioni della rete, causando problemi di connettività ed errori di trasmissione dei dati.

PATCHBOX Perdita di ritorno
I risultati di un test Fluke dei nostri cavi Cat.6a nel sito PATCHBOX. I cavi patch corti hanno prestazioni nettamente peggiori e spesso non sono stati nemmeno testati dal produttore.

Diafonia di prossimità (NEXT) e perdita di ritorno (RL)

Il NEXT è il fenomeno per cui i segnali elettrici su un cavo interferiscono con i segnali sui cavi adiacenti. Quando due cavi corrono a stretto contatto, i segnali elettrici di un cavo possono disperdersi sul cavo adiacente, causando interferenze e distorsioni del segnale. 

Ciò può causare errori nella trasmissione dei dati, soprattutto quando si collegano dispositivi ad alta velocità o si lavora con grandi quantità di dati. Quando si utilizzano cavi patch corti, tuttavia, l'attorcigliamento delle coppie di fili potrebbe non essere sufficiente ad annullare tutte le fonti di interferenza, aumentando il rischio che si verifichino NEXT.

La perdita di ritorno è un altro problema che può verificarsi quando si utilizzano cavi patch corti. Si riferisce alla quantità di segnale che viene riflessa verso il mittente a causa di disadattamenti di impedenza o di difetti del cavo. 

Ciò può causare distorsione e attenuazione del segnale, con conseguenti scarse prestazioni della rete. I cavi patch corti hanno maggiori probabilità di soffrire di perdita di ritorno a causa della loro minore lunghezza, che può causare la riflessione e la distorsione del segnale. Ciò può causare errori di trasmissione dei dati e scarse prestazioni della rete.

Le conseguenze

La diafonia in prossimità dei terminali e la perdita di ritorno possono sembrare un problema minore, ma le conseguenze possono essere enormi, soprattutto per le aziende:

  • Riduzione delle prestazioni di rete: La perdita di ritorno e la diafonia possono causare errori di dati, velocità di trasferimento dei dati ridotte e tempi di inattività della rete. Ciò può comportare una riduzione delle prestazioni della rete, una diminuzione della produttività e potenzialmente una perdita di fatturato.
  • Perdita di dati: Livelli elevati di perdita di ritorno e diafonia possono causare una perdita di dati, che può essere dannosa per le aziende che si affidano a un trasferimento di dati accurato e tempestivo.
  • Aumento del rischio di violazioni della sicurezza: Le scarse prestazioni della rete dovute alla perdita di ritorno e alla diafonia possono rendere una rete più vulnerabile alle violazioni della sicurezza e agli attacchi informatici.
  • Insoddisfazione dei clienti: Le scarse prestazioni della rete possono provocare l'insoddisfazione dei clienti, la diminuzione della loro soddisfazione e la potenziale perdita di affari.
  • Aumento dei costi di manutenzione: La scarsa qualità dei cavi o i problemi di perdita di ritorno e diafonia possono richiedere ulteriori interventi di manutenzione e riparazione, con conseguente aumento dei costi per le aziende.

Secondo uno studio di Gartner, un singolo minuto di downtime costa in media 5.600 dollari (~ 5.200 euro).

Pertanto, i tempi di inattività, le scarse prestazioni dell'hardware e la manutenzione sono spese enormi che un'azienda dovrebbe assolutamente ridurre e mantenere basse, con una pianificazione a lungo termine piuttosto che a breve termine.

La soluzione

Quando si lavora con le reti di computer, è essenziale utilizzare cavi conformi agli standard industriali per garantire prestazioni di rete ottimali e una trasmissione dei dati affidabile.

I cavi patch retrattili e adattabili in lunghezza all'interno di un PATCHBOX sono testati secondo gli standard ISO/IEC 11801 Ea Class e ANSI/EIA/TIA-568 Cat 6A Channel e sono conformi alla normativa RoHS. 

A differenza dei cavi patch corti, questi cavi non compromettono le prestazioni dell'hardware e, a lungo termine, mantengono organizzato il cablaggio nel rack.

L'innovativo sistema di gestione dei cavi riduce drasticamente i tempi di inattività e velocizza l'installazione e la manutenzione fino a otto volte, facendovi risparmiare tempo e denaro.

Scarica il nostro opuscolo gratuito sui prodotti

Semplifica l’IT. Scarica gratuitamente la nostra brochure di prodotti in PDF.

Condividi questo post

Ti potrebbe interessare anche